I podcast dei “Perchè” in collaborazione con Audible

Forum Education: “tavola rotonda” sull’educazione
6 aprile 2020
I BeReady – i podcast per il ripasso veloce
15 maggio 2020
 

Frame-Festival della Comunicazione dà il via alla sua produzione di serie podcast, realizzata in collaborazione con Audible e disponibile su Audible.it

Un catalogo fatto di intrattenimento, conoscenza, informazione, con lo stile che contraddistingue da sempre il Festival della Comunicazione e tutte le sue spin-off.
Nella serie Perché, i grandi protagonisti del Festival della Comunicazione raccontano in 30 minuti, con tono vivace e appassionata competenza, i "perché" del nostro tempo: dalla storia alla logica, dalla Costituzione Italiana alla poesia, dal mito al management, dalla tecnologia alla cucina, dalla psicanalisi all’economia, dalla Terra al concetto di razza, come anche diritto, lavoro, diversità, filosofia, teatro, romanzo, cinema e racconto. Si tratta di una preziosa occasione per riscoprire ciò che ci è sempre sembrato ovvio, interrogarci sul significato e sul senso delle cose, con uno sguardo profondo e insieme coinvolgente.
In arrivo altre serie: Le Grandi Battaglie della Storia di Alessandro Barbero, Economia di Federico Fubini e i BeReady, per un ripasso veloce di Storia, Filosofia e Letteratura.
Giorno dopo giorno saranno cliccabili e disponibili per l'ascolto su Audible.

 
01_Audible_Perché_La-storia_Alessandro-Barbero

Perché la Storia
Alessandro Barbero

Perché si studia la storia? Perché appassiona così tanto? La Storia è all’origine di tutte le letterature e di tutte le religioni: Omero racconta la guerra di Troia, la Bibbia stessa contiene le grandi vicende che hanno visto protagonista il popolo ebraico. Abbiamo tutti bisogno di sapere chi eravamo, cosa c’è stato prima di noi. Ci sono poi i protagonisti stessi che vogliono lasciare traccia di sé.
Ascolta su Audible.it

 
02_Audible_Perché_L-economia_Federico-Fubini

Perché l'Economia
Federico Fubini

Stiamo soffrendo di un brutto attacco di pessimismo economico. Sono i dolori di crescita di un’epoca di cambiamenti estremamente rapidi. L’economista John Maynard Keynes nel suo saggio del 1930 “Le possibilità economiche dei nostri nipoti” prevedeva che avremmo superato il problema economico, che da sempre ci angoscia, e che avremmo potuto disporre pienamente della nostra libertà. Ci stiamo muovendo nella giusta direzione?
Ascolta su Audible.it

 
03_Audible_Perché_La-psicoanalisi_Massimo-Recalcati

Perché la Psicoanalisi
Massimo Recalcati

La psicanalisi non può essere separata dal nome del suo fondatore, Sigmund Freud. Se Colombo scopre una terra che già esisteva, Freud inventa una mondo che prima non esisteva: l’inconscio. Con lui l’inconscio non è più il bestiale, ma il luogo di una ragione, una ragione in altra forma. A cosa aspira quindi la vita umana? Quali sono le spinte che lacerano e spronano la vita individuale e il corpo sociale?
Ascolta su Audible.it

 
04_Audible_Perché_La-tecnologia_Maurizio-Ferraris

Perché la Tecnologia
Maurizio Ferraris

La differenza fondamentale tra scimpanzé ed esseri umani? La tecnica o, come diciamo oggi, la tecnologia. Gli umani sono così portati per la tecnica che si sono inventati persino una tecnica - la registrazione - che permette di conservare dei contenuti mentali fuori dalla mente. La tecnologia non è alienazione, è rivelazione: è ciò che fa sì che l’umano sia quello che è.
Ascolta su Audible.it

 
05_Audible_Perché_Il-lavoro_Luca-De-Biase

Perché il Lavoro
Luca De Biase

L’organizzazione mondiale del lavoro è arrivata a definire lavoro qualunque attività degli umani che abbia valore per la società. La domanda è: a che cosa vale la pena di dedicare la vita? Parlare di lavoro oggi implica parlare del cambiamento epocale nel quale siamo inseriti: tecnologico, organizzativo, culturale, sociale, ambientale. Non possiamo più accontentarci della salvaguardia dei diritti economici. Occorre garantire una costruzione sociale non frammentata e una prospettiva di sviluppo per tutti e per ciascuno.
Ascolta su Audible.it

 
06_Audible_Perché_Il-management_Severino-Salvemini

Perché il Management
Severino Salvemini

Management: una disciplina giovanissima, ma così centrale nelle nostre società. La sua etimologia ha una storia tortuosa e rocambolesca e affonda le sue radici nella cultura latina e anglosassone. Con riflessi anche su politica, identità sociali e ambiente, le sue principali mansioni sono conduzione, direzione e controllo. Quali sono però le qualità di un buon manager?
Ascolta su Audible.it

 
07_Audible_Perché_Il-teatro_Monica-Guerritore

Perché il Teatro
Monica Guerritore

Il teatro è l’arte della trasformazione. È la più antica forma di comunicazione umana. Non c’è solo incantamento nel mestiere. C’è pedagogia, riflessione, strumenti che sviluppano l’autonomia di giudizio. Evento non riproducibile, l’esperienza teatrale, che è tutto – danza, musica, teatro civile, classici, poesia - fonda la sua energia rivoluzionaria proprio nel suo farsi, che sfugge alla staticità.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La_filosofia_Massimo-Cacciari

Perché la Filosofia
Massimo Cacciari

La filosofia è il prodotto originale dello spirito europeo, quello che si esprime non tanto nell’epica, ma nella critica della visione del mondo. L’esigenza del tutto rivoluzionaria di rendere razionali tutti i nostri comportamenti, non solo il nostro pensare, ma il nostro agire, il regime della nostra città, la nostra politeia, il nostro stare insieme.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-logica_Piergiorgio_Odifreddi

Perché la Logica
Piergiorgio Odifreddi

Figlia del paradosso e madre della ragione, la logica sta in quel crocevia in cui si incontrano matematica, filosofia, linguaggio e l’informatica più sofisticata. Ma prima ancora dell’era del web, la logica da secoli strega l’uomo alla ricerca della chiave per capire il mondo, svelare i meccanismi del pensiero e dimostrare l’esistenza di Dio.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_Il-mito_Maurizio-Bettini

Perché il Mito
Maurizio Bettini

Il mito. Múthos, “racconto” e insieme “parola”. Narrazioni favolose che mescolano il divino e l’umano, il quotidiano e lo straordinario, in un continuo gioco di richiami mai concluso in se stesso, dall’antichità classica ad oggi, che intreccia saperi, saggezze e immaginazione. Considerare i miti semplici narrazioni sarebbe un errore.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_Il-racconto_Stefano-Massini

Perché il Racconto
Stefano Massini

I racconti sono ovunque, ci avvolgono da ogni parte, basta accendere la tv, guardare lo smartphone, attraversare una stazione o passeggiare per le vie del centro. Ma a quale profonda necessità dell’essere umano risponde il bisogno di raccontare? Forse, come diceva Umberto Eco, è un tentativo di dare senso all’immensità delle cose che sono accadute e che accadranno domani.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_Il-romanzo_Alessandro-Piperno

Perché il Romanzo
Alessandro Piperno

Una buona ragione per leggere un romanzo? Il piacere. Leggere i romanzi è come il buon cibo e il buon vino: se ti piace bene, se non ti piace, puoi passare ad altro. La lettura di un romanzo non è un’esperienza passiva, devi metterci del tuo. Lo scrittore fa solo metà del lavoro, l’altra metà tocca a te. Lui ti dà delle indicazioni più o meno precise, ma poi sta a te farle fruttare.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-cucina_Massimo-Montanari

Perché la Cucina
Massimo Montanari

Da quando esiste l’uomo esiste la cucina. E da quando esiste la cucina esiste l’uomo. Nella cucina di ogni secolo troviamo proverbi e modi di dire popolari, ma anche scienza, fisica, chimica, filosofia. La cucina è una palestra dove imparare a vivere e a convivere, dove sperimentare la disciplina, l’ordine, il team building. Più cucini e più conosci il mondo.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-diversità_Paolo-Crepet

Perché la Diversità
Paolo Crepet

Perché parlare di diversità? È un concetto complicato, difficile da accettare. È più facile pensare che tutti gli uomini siano uguali, o meglio che una parte dell’umanità sia uguale a se stessa e possa dominare su tutto il resto. Le tragedie dell’uomo nascono sotto il nome della diversità: di religione, di pelle, di culture, di denaro. Ma la diversità è un’opportunità straordinaria.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-razza_Guido-Barbujani

Perché la Razza
Guido Barbujani

Antropologi e scienziati non sono mai riusciti a mettersi d’accordo sulle razze umane. Oggi sappiamo perché. Partendo dalle Leggi Razziali del ‘38, dagli studi dei naturalisti del 700 e 800, fino alle analisi recenti del DNA, vedremo perché il concetto di razza è una lente deformante che non ci permette di cogliere il significato delle differenze fra esseri umani.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-poesia_Giorgio-Conte-e-Lucilla-Conte

Perché la Poesia
Giorgio Conte e Lucilla Conte

Della poesia, da sola, o in forma di canzone, non possiamo fare a meno. Anche dopo che i poeti se ne sono andati, le loro poesie continuano a vivere e corrono per le strade. Poeti laureati, cantautori, poeti del web, adolescenti che scrivono sul proprio diario, writer. L’urgenza comunicativa che la poesia esprime non ammette limiti o costrizioni. Accetta lo sbaglio, la storpiatura, il funambolismo. La poesia è come il circo: bello e disturbante, fatto di ballerine luccicanti e di orridi pagliacci, animali in cattività e funamboli.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-terra_Mario-Tozzi

Perché la Terra
Mario Tozzi

È sempre il tempo profondo che ci parla quando raccontiamo la Terra. 14 miliardi di anni ha l’universo, la Terra 4 miliardi e mezzo. Quando si parla del nostro pianeta, bisogna sempre considerarlo inserito in un contesto più grande: quello del sistema solare, della sua galassia, delle altre galassie e infine dell’universo. Una prospettiva che è sia di tempo che di spazio. Cosa rende la Terra così speciale?
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_Il-diritto_Gustavo-Zagrebelsky

Perché il Diritto
Gustavo Zagrebelsky

Il Diritto ha una missione nobilissima ma assai tormentata. Alle spalle due grandi archetipi: da un lato il primo tribunale, l’areopago dell’Antica Grecia, che, secondo la fondatrice Atena, „agirà secondo giustizia, al di fuori delle passioni e sottrarrà Oreste dalla furia delle persecuzioni“, dall’altro la Giustizia, fanciulla bendata, imparziale, con la bilancia in una mano e la spada nell’altra. Ma i simboli possono essere ribaltati e la missione compromessa.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_Il-cinema_Marco-Tullio-Giordana

Perché il Cinema
Marco Tullio Giordana

Per buona parte del secolo auto e cinema hanno camminato insieme. Due cinematismi opposti, spinti verso lo stesso destino: il paesaggio che scorre, gli incontri, le persone, i caratteri. Il cinema, come tutte le esperienze iniziatiche, ha il potere di fissare in uno stesso spazio-tempo emotività e conoscenza, scoperta di sé attraverso la scoperta degli altri. È qualcosa che agisce nel profondo, irrinunciabile nella nostra vita.
Ascolta su Audible.it

 
Audible_Perché_La-costituzione_Gherardo-Colombo

Perché la Costituzione
Gherardo Colombo

Era il 2 giugno 1946. 500 eletti di varia provenienza, giovani e meno giovani, uomini e donne hanno steso la prima regola di convivenza civile. Avevano una cosa in comune: il passato più recente. Era appena terminata una guerra che ha contato più di 500 milioni di morti, migliaia di persone mutilate e devastate, una società sgretolata, la Shoa e due bombe atomiche. Perché la Costituzione? Perché l’umanità si potesse salvare.
Ascolta su Audible.it