Le serie di podcast da ascoltare ovunque

Festival della Comunicazione 2021, l’ottava edizione
1 luglio 2021
Summer School 2021 del Festival della Comunicazione
1 luglio 2021
 

Frame-Festival della Comunicazione è un universo di contenuti e creatività, una fucina che produce innovazione e anticipa il nuovo: ecco qui un assaggio delle produzioni podcast, distribuite sulle principali piattaforme.

Dal true crime alla docuserie, dai delitti storici alle inchieste e alle grandi stragi, dall’epica al food, dall’economia alla geopolitica, Frame conta un ricco catalogo fatto di intrattenimento, conoscenza, informazione, con lo stile che contraddistingue da sempre il Festival della Comunicazione e tutte le sue spin-off.

 
500px_PERCHE

Perché

I grandi protagonisti del Festival della Comunicazione raccontano in 30 minuti, con tono vivace e appassionata competenza, i "perché" del nostro tempo: dalla storia alla logica, dalla Costituzione Italiana alla poesia, dal mito al management, dalla tecnologia alla cucina, dalla psicanalisi all’economia, dalla Terra al concetto di razza, come anche diritto, lavoro, diversità, filosofia, teatro, romanzo, cinema e racconto. Si tratta di una preziosa occasione per riscoprire ciò che ci è sempre sembrato ovvio, interrogarci sul significato e sul senso delle cose, con uno sguardo profondo e insieme coinvolgente.
> Ascolta

 
500px_BATTAGLIE_BARBERO

Le Grandi Battaglie della Storia
di Alessandro Barbero

Maratona, Salamina, Adrianopoli, Legnano, Lepanto, Austerlitz, Waterloo, Gettysburg, Caporetto, Stalingrado: le battaglie che hanno segnato la Storia, raccontate dal più amato storico italiano, Alessandro Barbero. Ben oltre il semplice resoconto militare, quello che viene evocato in questi podcast, a cura di Frame, è tutto un mondo fatto di persone, idee, visioni. Lo sforzo prodigioso dei 300 spartani alle Termopili, la Grande Armée di Napoleone in marcia verso oriente, il Generale Lee a Gettysburg, il sogno nazista infranto a Stalingrado. Le cause, le ragioni, le strategie politiche e militari messe in campo, il punto di vista dei soldati e dei generali, ma anche il contesto, la cultura, la società e la vita di quegli anni. Perché ogni battaglia è in sé una prova di forza, un momento di contrasto tra visioni del mondo diverse che arrivano alla „resa dei conti“, per decidere come si scriverà il seguito della Storia.
> Ascolta

 
500px_ECONOMIA

L’Economia
di Federico Fubini

Il Lavoro, il Debito Pubblico, l'Euro, la Scuola, la Disoccupazione, l'Immigrazione, l'Emigrazione, la Grande Recessione, il Calo Demografico, le Big Tech, la Cina. I grandi problemi del mondo di oggi, raccontati e interpretati da Federico Fubini, economista, scrittore, vicedirettore ad personam del Corriere della Sera.
> Ascolta

 
500px_RIVOLUZIONE_CULTURALE

Rivoluzione culturale
di Lorenzo Baglioni

Questo podcast si chiama Rivoluzione Culturale. Perché “Rivoluzione Culturale”? Per due motivi. Il primo è che in ciascuna puntata di questo podcast andremo a trattare degli eventi (la nascita del cubismo), delle scoperte (eliocentrismo), delle invenzioni (la ruota, i vaccini) che hanno cambiato il mondo. L’hanno preso, l’hanno capovolto, l’hanno reso diverso, proprio come fa una rivoluzione: c’era il mondo prima della rivoluzione, poi nel mezzo c’è stata la rivoluzione, e poi c’è il mondo dopo la rivoluzione, che è completamente cambiato, irriconoscibile, tipo quando dopo una serata fuori con gli amici la mattina ti guardi allo specchio appena sveglio: “O chi è questo?” Ecco, così è il mondo dopo la rivoluzione. Solo che qui non parliamo di rivoluzioni armate, ma di rivoluzioni intellettuali, di rivoluzioni, appunto, culturali, cioè del modo di pensare, della conoscenza, della scienza, della tecnica, dell’arte. Il secondo motivo per cui questo podcast si chiama così è che, nel mio piccolo, io sogno che pian piano la gente, e soprattutto i ragazzi, i più giovani, cambino il modo in cui guardano alla cultura. Avere voglia di studiare, essere curiosi, coltivare la cultura devono diventare cose di cui andare fieri, e non cose di cui quasi ci si vergogna. Ecco, perché anche se non sembra, questa sarebbe un’altra piccola grande rivoluzione. Una rivoluzione culturale, per l’appunto.
> Ascolta

 

La nostra grande storia
di Guido Barbujani e Mario Tozzi

Quanto sono interrelate la storia della Terra e la storia dell’umanità? L’uomo è davvero la specie in cima alla piramide della vita? Con quale diritto ha conquistato questa posizione? L’utilizzo smisurato delle risorse dove ci porterà? Queste solo alcune delle domande a cui il genetista Guido Barbujani e il geologo Mario Tozzi provano a dare una risposta, in un dialogo avvincente, fatto di punti di incontro e di scontro, di curiosi aneddoti e nuove scoperte scientifiche. Da due posizioni diverse ma complementari (quella dell’essere umano da un lato e quella del pianeta dall’altro) ricostruiranno La nostra grande storia, intrecciando la storia dell’uomo, iniziata milioni di anni fa in Africa quando i nostri lontani antenati sono scesi dagli alberi avventurandosi a passo ancora incerto nel grande mondo, con la storia della Terra, le sue trasformazioni e le vicende della geosfera e della biosfera - delle rocce e della materia vivente - che ha trasformato il globo in qualcosa di unico nel Sistema solare, se non nel cosmo intero. Un racconto a due voci che in tono vivace e approccio scientifico mette in luce curiosità sui fenomeni naturali e sui comportamenti umani, sfata alcuni falsi miti, e lancia interessanti spunti di riflessione sulla nostra specie, sul concetto di evoluzione, razza, ecosistema, sulle straordinarie risorse e le pericolose minacce del nostro pianeta, i punti di forza e le debolezze dell’essere umano.
> Ascolta

 

Le piazze raccontano
di Stefano Massini

Quale storia ci racconterebbe la piazza centrale di una città, se potessimo intervistarla? Stefano Massini prova a dare, a suo modo, una risposta alla domanda, e lo fa inventandosi un dialogo con la piazza, presentata come un essere in carne e ossa, fiero di ricostruire fatti e misfatti di cui nei secoli è stata scenario. La piazza presenta così, a partire dai suoni specifici che la connotano e che rivelano i segni del tempo, le vicende di cui è protagonista non muta, terreno di scontro e di incontro, spettatrice di una città che si fa e si disfa, che evolve, si trasforma sulla base delle contaminazioni che riceve e delle vicissitudini della sua città. Ed è proprio dalla piazza che si snoda un racconto fatto di aneddoti, curiosità, personaggi, dove le grandi vicende della Storia si intrecciano con la quotidianità verace, in un rincorrersi di suggestioni e di colori, di episodi e di voltapagina.
> Ascolta

 
500px_STORIE

Storie che lasciano il segno

Il successo di una storia – libro, film, spettacolo – sta in quello che sa raccontare, nella sua capacità di colpire e travolgerti, in modi inaspettati. Perché alla fine, tra le mille cose che una storia si porta dentro, ce ne sono alcune in particolare che lasciano il segno. Non solo in chi le legge o le ascolta, ma anche in chi le racconta. Uno spazio dedicato alle novità tra libri, film e spettacoli, in cui trovare anticipazioni, contenuti speciali e rivelazioni, dalla viva voce degli autori.
> Ascolta

 
500px_REPLAY

Replay

Gli incontri del Festival della Comunicazione che più hanno emozionato, rieditati per l’ascolto. Pensieri, spunti illuminanti, aneddoti, rivelazioni, dei grandi protagonisti del nostro tempo, immersi nella magica atmosfera di Camogli.
> Ascolta